Dove sono le zanzare d’inverno?

Sempre di più ci viene segnalato questo problema: le zanzare nonostante le temperature rigide dell’inverno non sempre sono scomparse dai nostri ambienti. Non è a causa delle temperature magari alte (attenzione al risparmio energetico!) tenute nei locali, ma perchè vi sono le condizioni comunque buone per la riproduzione.
A seconda della specie, le zanzare hanno cicli vitali diversi per cui ad esempio la aedes albopticus ovvero la zanzara tigre non sopravvive da adulta ma le uova sì, che entrano in una sorta di letargo. Altre come la culex pipiens che è tra più comuni, va in letago da adulta, ma attenzione a 22° possono vivere traquillamente, quindi riprodursi e la riproduzione sappiamo che è un ciclo esplosivo e dilagante, pochi esemplari possono in tempi rapidissimi creare una vera moltitudine.
Che cosa fare?
Cercare di rendere ‘inospitale’ il luogo della riproduzione che deve avere le condizioni di temperatura, umidità, tempo e luce opportune, ovvero ventilare gli ambienti, evitare ogni ristagno di acqua, moderare la temperatura degli ambienti ed opportune condizioni igieniche dovrebbero ‘arginare l’invasione’. Almeno fino a primavera…
Parallele considerazioni vanno fatte per molti insetti, per i quali raccomandiamo sempre di agire con circospezione in casi di notevoli annidamenti e la presenza di numerosi esemplari; in questi casi dove il fai da te non è stato sufficiente, mantieniti a distanza di sicurezza, tutela la tua salute e chiama con fiducia Exera: sapremo trovare la soluzione più giusta per te e per vivere in serenità i tuoi spazi.