Il “ragno violino”: tra i più velenosi in Italia

Se lo cercate col proprio nome, risponde a “Loxosceles rufescens” si tratta di un aracnide, diffuso in tutta Italia e si presenta come un ragno di lunghezza fra gli 8 e i 13 mm, con una macchia scura a forma di violino col manico che si estende verso l’addome, caratteristica da cui deriva il nome comune con cui è conosciuto.
Non si tratta di un ragno particolarmente aggressivo ma se infastidito può mordere ed inoculare il veleno che può provocare oltre al prurito, formicolio ed arrossamento anche una ulcerazione e necrosi della zona interessata dal morso; è pericoloso appunto per la veicolazione dei batteri anaerobi che può trasmettere all’uomo che sono portatori di serie infezioni a carico degli organi interni.

Cosa fare se si viene a contatto col ragno violino? Fare particolare attenzione alla protezione personale, disinfettare il morso e monitorare la zona, per successivo controllo medico.
Hai avvistato un insediamento di ragni violino? Tutela la tua salute e quella dei tuoi cari: chiama Exera per un intervento rapido, risolutivo e sicuro.
Exera ti assicura un intervento rapido, sicuro per te e i tuoi cari, professionale e discreto.

 

Foto: Loxosceles rufescens da Wikipedia