Processionaria del Pino: Intervento di disinfestazione a Occhiobello (Ro)

Relativamente alla processionaria del Pino, Exera nei giorni scorsi ha effettuato, presso il parco pubblico in via Guido d’Arezzo a Occhiobello (Ro), un importante intervento di disinfestazione. Come da direttiva e ordinanza del comune di Occhiobello, è stato effettuato lo sfalcio di tutti i rami infestati, che una volta  verranno successivamente bruciati per garantire eventuali future infestazioni, senza utilizzo di nessun tipo di prodotto chimico o similare.

L’intervento, vista la dimensione notevole degli alberi trattati, ha richiesto l’utilizzo di una gru sulla quale i nostri operatori hanno potuto verificare lo stato di infestazione e selezionare i rami da eliminare.

Chi è la processionaria del Pino?

La processionaria del pino (Thaumetopoea pityocampa) è un lepidottero molto pericoloso per le pinete poiché le priva di parte del fogliame, danneggiandole e compromettendone il ciclo vitale. Inoltre, quando l’insetto è nello stadio larvale presenta una peluria particolarmente urticante per vari animali, uomo compreso.

La larva può raggiungere i 3,50 cm e utilizza i propri peli irritanti come tecnica di difesa. Il termine “processionaria” associato a questo insetto deriva dal suo caratteristico modo di spostarsi, ossia a gruppi e in fila indiana, formando una sorta di processione.

Da adulta la processionaria si presenta come farfalla notturna, difficile da individuare poichè raramente entrano nelle case abitate. Le dimensioni possono essere di circa 4 cm max e la colorazione delle ali varia dal bianco sporco al giallo avorio chiaro con delle striature quasi invisibili di colore più scuro. L’apertura alare è di 5 cm circa. Come molte falene alcune di esse possono emettere, se minacciate, un liquido giallastro molto irritante per poi volare via.

Disinfestazione da parassita processionaria del pino

Intervento di disinfestazione da processionaria del pino,
presso parco pubblico a Occhiobello.

parassita processionaria del pino

Esemplari di processionaria del pino presenti sulle piante controllate.