Le blatte: la disinfestazione parte dalle uova

Anche la pulizia approfondita di casa, le misure di contenimento dei residui alimentari non è detto che ci preservi dalla ‘visita‘ di questi infestanti:possono infatti provenire anche dall’esterno, dalle abitazioni vicine e che si siano semplicemente recate in ‘esplorazione‘ a casa vostra. Che cosa fare? O meglio: come accorgersi tempestivamente di loro?
Non si tratta infatti, solo di repulsione per questo tipo di insetti, ma di un’importante questione di igiene e sicurezza per le persone: le blatte possono contaminare il cibo e trasmettere malattie, e considerando che sono molto prolifici (basti pensare che ogni scarafaggio-femmina produce 30-50 uova), in poco tempo ci si può trovare letteralmente invasi.
La disinfestazione parte dalle uova appunto, piccole quanto un chicco di riso, di colore generalmente marrone scuro, in zone buie, calde, o comunque riparate, come può essere un bidone di immondizia, ad esempio.
Consigliamo di rivolgersi ad un professionista per una disinfenzione e disinfestazione sicura per voi, i vostri cari e gli ambienti di casa, perchè sesso il fai da te non è risolutivo: le uova degli insetti vanno non solo rimosse fisicamente ma distrutte, poichè se l’operazione non è compiuta efficacemente potrebbero schiudersi lì dove vengono buttate. Occorre inoltre una opportuna disinfezione e controllo della zona circostante per accertarsi che non ci siano altre ooteche (depositi di uova di blatte).
Contattaci con fiducia: sapremo trovare la soluzione giusta per te, per tutelare gli spazi della tua casa e i tuoi cari, in massima riservatezza e professionalità.

Leggi anche I nostri consigli