Gli insetti si stanno estinguendo?

Gli insetti potrebbero scomparire completamente entro un secolo: questo si sta leggendo sulle più autorevoli fonti di informazione.
Oggi più del 40% delle specie di insetti è si sta riducendo e un terzo è classificata come “in pericolo”; il tasso di estinzione è otto volte più veloce di quello di mammiferi, uccelli e rettili, le farfalle e falene sono purtroppo, tra le più colpite.
I dati dicono che negli ultimi 30 anni, abbiamo perso il 2,5% della loro massa totale, o meglio il termine giusto, sarebbe “cancellato”, perché in questa sorta di estinzione silenziosa l’uomo ha molte responsabilità.
Facendo riferimento all’analisi pubblicata sulla rivista Biological Conservation, si afferma che la causa principale dietro questo declino sia l’agricoltura intensiva e, in particolare, l’uso massiccio di pesticidi, ovviamente seguiti dai costanti processi di urbanizzazione e il cambiamento climatico.
Che cosa facciamo noi di Exera?
Non siamo insensibili alla tematica, e per questo la nostra azienda si è sempre attenuta ai più rigidi protocolli di applicazione delle misure di somministrazione dei principi attivi, preferendo sempre quelli di origine naturale, sostenendo le politiche di applicativi con effetto ‘disabituante’ verso gli infestanti, perchè la maggiore tutela dell’ambiente è di fatto la maggiore tutela della nostra salute.
Solo l’intervento di un professionista con l’impiego di adeguati prodotti riservati nell’utilizzo solo a chi possiede una adeguata formazione e autorizzazione all’impiego, può permettervi di ottenere soluzioni rapide, efficaci e sicure.

Contattaci con fiducia: sapremo trovare la soluzione giusta per te, con professionalità e sicurezza per te e l’ambiente che vivi.

Foto e fonti: http://www.rinnovabili.it